hamburger menu
search
search
Home
>
Altri Giochi
>
Gratta e Vinci
>

Gratta e Vinci: una storica passione italiana | WinCasino

Gratta e Vinci: una storica passione italiana



C’è chi usa una monetina fortunata per grattarli, chi invece usa solo le unghie. Ne esistono di tanti tipi e varie tematiche e almeno una volta nella vita, tutti ne abbiamo comprato uno.
Stiamo parlando dei Gratta e Vinci, uno dei giochi più popolari fra il pubblico italiano, dove al di là dello stile di gioco, è essenziale un fattore: la fortuna!
In effetti, senza fortuna, non è possibile una vincita, tuttavia è davvero bello sognare almeno un po’! Ma da dove vengono i Gratta e Vinci?

Ma quando sono nati i Gratta e Vinci?

I Gratta e Vinci sono comparsi nelle tabaccherie italiane, ormai quasi 30 anni fa.
Era il 1994, ma bisogna sottolineare che la loro invenzione risale ad almeno 20 anni prima. Come è facile immaginare, in poco tempo sono diventati davvero diffusi e amati da grande pubblico.
Questo tipo di lotteria fu ideata nel 1974 dalla Scientific Games Corporation.
Quest’azienda americana è stata la prima a creare un dispositivo in grado di stampare su carta questo peculiare tipo di gioco a premi.
Da allora in poi, i biglietti del Gratta e Vinci sono diventati un gioco divertente per tante persone nel mondo!



Il Gratta e Vinci in Italia

In Italia, i Gratta e Vinci furono introdotti il 21 febbraio 1994, nell’ambito della Legge Finanziaria in seno al governo Ciampi.
Questo gioco fu introdotto a sovvenzione con 240 miliardi di lire, dell’allora piano “salva lavoro” del ministro Giugni.
I primi biglietti Gratta e Vinci italiani si chiamavano “La fontana della fortuna” ed erano a tema Fontana di Trevi.
In sintesi, più simboli della magnifica fontana romana si trovavano, più elevato era il premio ottenuto.
Le vincite oscillavano fra 2000 lire (che era il prezzo del biglietto) ad un max 100 milioni di lire.
Nel mezzo, avevamo premi intermedi e di consolazione nei tagli fino a 50mila lire, incassabili istantaneamente dal rivenditore.
In quegli anni, c’era la garanzia che un biglietto su 9, avrebbe regalato una vincita e al momento dell’esordio ne furono rilasciati ben 40 milioni.

Il primo premio del Gratta e Vinci italiano

Il primo premio del Gratta e Vinci italiano, fu vinto l'8 aprile 1994 a Lucca, da una colf di 35 anni. Anche la Rai si mosse a promozione del gioco, trasmettendo ogni giorno su Raidue, un quiz telefonico condotto da Ilaria Moscato, dove i giocatori vincevano pacchetti di Gratta e Vinci.
Sempre nel 1994, al posto del Gratta e Vinci “La fontana della fortuna” subentrò “La Fortuna col Mundial”.
Si trattava di un biglietto Gratta e Vinci creato appositamente per i mondiali di calcio Usa ’94, evento di quell’estate.
Attualmente, esistono diversi tipi di Gratta e Vinci, compresa la versione digitale del gioco.
Si va da un minimo di 50 centesimi a cifre più cospicue e come si può intuire, più elevato è il prezzo del biglietto, maggiore sarà l’importo della vincita a cui ambire.
Se ami i giochi digitali, puoi consultare le altre sezioni di Wincasinò e provare sia le versioni demo gratis dei maggiori giochi di slots, ma anche provare slot digitali con soldi veri.

wincasino candyland banner
wincasino register banner

Ultimi Articoli

Scommesse Sportive

Sport: quattro falsi miti e cinque eventi mondiali | WinCasino

01/10/2022

Gaming Online

Trends nel mercato europeo del Gaming online | WinCasino

30/9/2022

Slot Gratis

Come costruirsi una slot gratis con Arduino | WinCasino

29/9/2022

iGaming Gioco Mobile

Cinque tecnologie che influenzano l'iGaming | WinCasino

28/9/2022

Gates Of Olympus

Gates of Olympus: un titolo di Pragmatic Play | WinCasino

27/9/2022

WinCasino Blog

Ti diamo il benvenuto nel blog di WinCasino. Qui puoi trovare tutti gli aggiornamenti sul mondo di: slot online, giochi da tavolo e Casinò Live. Gioca in modo consapevole.

Copyright © 2021